La nostra Cantina ha sede sulle morbide colline che circondano l’abitato della città di Lanciano a 350 s.l.m. La sinergia tra le nostre famiglie e la produzione vitivinicola, qui sono sempre state vive e presenti perché legate alla storia della città sin dalle origini.
Un angolo d’Abruzzo, protetto ad ovest dalla maestosa Maiella e baciato ad est dal Mar Adriatico.
È la combinazione di questi elementi che crea un microclima ideale per la produzione di grandi uve che trasmettono al vino i sapori del nostro territorio.

Eredi Legonziano nasce nel 1968 da una vocazione vitivinicola storica che affonda le sue radici in un passato ricco di significati profondi che ci fa ripercorrere le nostre
origini fino alla figura straordinaria dell’antenato Legonziano.

Come tradizione vuole, il centurione LONGINO o LEGONZIANO nasce a Lanciano. Arruolatosi nelle milizie romane partì per la Palestina dove riconobbe la divinità di Gesù durante l’agonia sulla croce, dopo averlo trafitto con la sua lancia. Abbandonate le milizie, ritornò nella sua terra “a coltivare le sue vigne” dove visse in santità e morì martire.
In effetti la chiesa dedicata a San Francesco d’Assisi dov’è custodito il Miracolo Eucaristico, sorge sull’antica chiesetta eretta nel luogo in cui sarebbe stato ucciso il centurione Longino. 
Lo stesso nome della città evoca la parola LANCIA. Infatti dal latino Anxanum il nome della città cambiò in Lanxianum e poi in Lanciano

Una lunga storia di sacrifici ma anche di grandi soddisfazioni grazie ad una visione ben precisa:  puntare con convinzione sulla produzione di spumanti di alta qualità che riescono a distinguersi sui mercati locali e nazionali in quanto ottenuti da una filiera completamente abruzzese dalla scelta di uve autoctone da spumantizzare fino all’imbottigliamento.

Eredi Legonziano nasce nel 1968 da una vocazione vitivinicola storica che affonda le sue radici in un passato ricco di significati profondi che ci fa ripercorrere le nostre
origini fino alla figura straordinaria dell’antenato Legonziano.

Come tradizione vuole, il centurione LONGINO o LEGONZIANO nasce a Lanciano. Arruolatosi nelle milizie romane partì per la Palestina dove riconobbe la divinità di Gesù durante l’agonia sulla croce, dopo averlo trafitto con la sua lancia. Abbandonate le milizie, ritornò nella sua terra “a coltivare le sue vigne” dove visse in santità e morì martire.
In effetti la chiesa dedicata a San Francesco d’Assisi dov’è custodito il Miracolo Eucaristico, sorge sull’antica chiesetta eretta nel luogo in cui sarebbe stato ucciso il centurione Longino. 
Lo stesso nome della città evoca la parola LANCIA. Infatti dal latino Anxanum il nome della città cambiò in Lanxianum e poi in Lanciano

Una lunga storia di sacrifici ma anche di grandi soddisfazioni grazie ad una visione ben precisa:  puntare con convinzione sulla produzione di spumanti di alta qualità che riescono a distinguersi sui mercati locali e nazionali in quanto ottenuti da una filiera completamente abruzzese dalla scelta di uve autoctone da spumantizzare fino all’imbottigliamento.

Nel 2018 abbiamo festeggiato i nostri primi 50 anni con tre serate memorabili in cantina (guarda il video), insieme a tutti i nostri soci e gli appassionati delle nostre bollicine, e una degustazione speciale di annate storiche di Carmine Festa e Legonziano Trentasei, con ospiti d’eccezione.

Il concerto dei NOMADI  (video) e la presenza di Riccardo Cotarella e Marco Sabellico (guarda qui) hanno impreziosito e reso indimenticabile il nostro compleanno.